• toscana01.jpg
  • toscana02.jpg
  • toscana03.jpg
  • toscana04.jpg
  • toscana05.jpg
  • toscana06.jpg

Pistoia è la città più settentrionale tra le città toscane, in quanto il suo territorio, su cui scorrono numerosi corsi d'acqua tra cui il Brana e l'Ombrone Pistoiese, si estende proprio ai piedi dell'appennino tosco-emiliano. Pistoia è oggi famosa per essere un rilevante centro artistico-culturale grazie ai suoi monumenti e musei, ma anche per la presenza nella sua provincia di importanti attrazioni turistiche tra cui il comprensorio di montagna dell'Abetone, le stazioni termali di Montecatini Terma e Monsummano Terme, Collodi con il Parco di Pinocchio, Villa Garzoni con il suo Giardino settecentesco e la nuova Collodi Butterfly House. La città di Pistoia venne fondata nel II° secolo dai Romani come punto strategico per la lotta contro i Liguri. Le vicissitudini di Pistoia vennero ricordate anche da Sallustio nelle sue opere a proposito della battaglia del 62 d.C. in cui perse la vita Catilina. Nel V° secolo la città fu distrutta dai Goti ed in seguito assoggettata nel VII° secolo al dominio longobardo che si rivelò un momento di ritrovato splendore in quanto a partire da quel periodo sorsero le direttrici del successivo sviluppo urbano caratterizzato dalla presenza della corte vescovile. Nel XII° secolo Pistoia divenne comune autonomo con uno dei primi statuti comunali al mondo, ma il suo sviluppo venne frenato dalle lotte interne tra Guelfi e Ghibellini e dalla rivalità tra Lucca e Firenze. Nel XV° secolo Pistoia venne assoggettata al dominio mediceo a cui seguì un relativo periodo di pace e di modesta espansione economica. A partire dal 1800 la città riprese ad espandersi fuori dalle mura e nel 1927 divenne capoluogo di Provincia. Pistoia conserva ancora oggi splendidi edifici nel centro cittadino a testimonianza dei fasti del suo passato. La cattedrale: in stile romanico, domina la piazza del Duomo, dove si affacciano i maggiori monumenti cittadini. Qui è possibile ammirare il massiccio campanile, alto 70 metri, a tre ordini di logge, che è tra i più belli d'Italia. Il battistero: edificio ottagonale posto davanti alla cattedrale, è da notare per la bellezza dei suoi capitelli, dei bassorilievi e del rosone. Palazzo del Comune: si trova in piazza del Duomo presenta una facciata trecentesca, scandita da cinque arcate, basata su un perfetto equilibrio di pieni e di vuoti. San Giovanni Fuorcivitas era così chiamata perchè posta fuori dalle mura medievali, ed oggi è famosa per la policromia esterna bianco-verde dei marmi. Conserva all'interno una Visitazione di Luca Della Robbia.

Pistoia

Pistoia

Pistoia

Pistoia

Pistoia

Pistoia

0
0
0
s2sdefault